index.jpg
REGOLAMENTO INTERNO


Regolamento di funzionamento degli Spettrometri FTICRMS e HRGCMS del CIGAS

Accesso ai Laboratori di Spettrometria di massa del Centro

Per motivi di sicurezza e di migliore funzionalità operativa, solo le persone autorizzate dell’Università della Basilicata hanno libero accesso ai laboratori di Spettrometria di massa durante l’orario di servizio ma la loro permanenza in laboratorio deve essere limitata al tempo strettamente necessario alle misure.
Per esigenze di servizio è comunque assicurata al Direttore, al Coordinatore di Area, al Referente Scientifico e al Responsabile Tecnico la possibilità di accedere a qualsiasi ora ai laboratori di Spettrometria di massa del Centro.
I collaboratori o il personale esterno all’Università della Basilicata possono accedere ai laboratori solo alla presenza di personale autorizzato.
Gli autorizzati non possono comunque eseguire alcuna operazione hardware sugli spettrometri e per queste operazioni devono rivolgersi esclusivamente al Responsabile Tecnico del laboratorio o, in mancanza, al Referente scientifico.
Eventuali modifiche software vanno concordate con il Responsabile Tecnico o, in mancanza, con il Referente scientifico.
Tutti gli autorizzati sono tenuti a rispettare le norme di prevenzione e sicurezza ed hanno l’obbligo di non essere soli in laboratorio.
L’accesso agli spettrometri di massa del CIGAS avviene dietro prenotazione elettronica effettuabile on-line su un sito web dedicato. Gli utilizzatori devono specificare nella prenotazione il tipo di esperimento che intendono effettuare e l’orario di prenotazione. Qualora decidessero di non utilizzare più lo strumento sono tenuti a cancellare la loro prenotazione in modo che altri utenti possano utilizzarlo.
La mancata cancellazione della prenotazione comporta l’addebito del tempo macchina, anche se inutilizzato.
Fino al 31 dicembre 2009 i componenti dei Dipartimenti che afferiscono al CIGAS non sono comunque soggetti ad addebiti di costi.
Modalità utenza full-service:
E’ previsto l’accesso ai Laboratori FTICRMS e HRGCMS solo alla presenza del Responsabile Tecnico o, in mancanza, alla presenza del Referente scientifico che effettuerà le misure.
Modalità utenza self-service:
L’accesso degli utenti abilitati* all’utilizzo diretto degli spettrometri avviene tramite una scheda magnetica strettamente personale. Al termine dell’utilizzo dello strumento, gli utenti sono pregati di richiudere la porta del laboratorio in modo che l’accesso dell’utente successivo possa essere registrato. In mancanza della chiusura della porta, infatti, un eventuale danno alla strumentazione provocato dall’utente successivo sarebbe altrimenti attribuito all’utente del turno precedente.
E’ necessario compilare sempre il registro di laboratorio al termine delle misure e segnalare ogni anomalia o malfunzionamento al Responsabile Tecnico o, in mancanza, al Referente scientifico.
I laboratori di Spettrometria di massa non sono abilitati alla detenzione di solventi, se non nella quantità strettamente necessaria alla prova giornaliera.
- Lab. FTICRMS
E’ previsto l’accesso al personale abilitato all’uso diretto dello spettrometro FTICRMS per eseguire esperimenti di routine in iniezione diretta e tramite auto campionatore/LC.
Qualora sia necessario effettuare il tuning della sorgente (consigliabile prima di ogni serie di prove omogenee), o mettere a punto nuove metodiche d’analisi, è obbligatorio rivolgersi al Responsabile Tecnico o, in mancanza, al Referente scientifico.
Per l’uso dello spettrometro FTICRMS, è d’obbligo che l’utilizzatore sia fornito di proprio materiale di consumo (colonna di separazione, siringhe per iniezione diretta in sorgente, eluenti) e che, prima d’iniziare le prove, sostituisca la colonna e gli eluenti di lavaggio. Alla fine delle prove, l’utilizzatore provvederà a smontare la propria colonna e a portar via gli eluenti ed i reattivi eventualmente utilizzati nonché a montare la colonna e gli eluenti di lavaggio e a lasciare il laboratorio in perfetto ordine e pulizia.
- Lab. HRGCMS
E’ previsto l’accesso al personale abilitato* all’uso diretto dello spettrometro HRGCMS per eseguire esperimenti di sola routine in E.I., anche di lunga durata.
Per la messa a punto di metodi analitici e per esperimenti in C.I., è obbligatorio rivolgersi al Responsabile Tecnico o, in mancanza, al Referente scientifico.
Tutti gli utenti abilitati all’uso diretto dello spettrometro FTICRMS possono accedere al Lab. HRGCMS (e viceversa) con modalità self-service in caso di motivata necessità, previa autorizzazione del Responsabile di Area, sentito il Referente scientifico.
Per l’uso dello spettrometro HRGCMS, è d’obbligo che la preparazione dei campioni e l’introduzione degli stessi negli appositi “vial” avvenga in altro laboratorio abilitato. I “vial”, da procurarsi in largo anticipo presso i fornitori, devono essere compatibili con l’autocampionatore del GC.
Alla fine delle prove, l’utilizzatore provvederà ad asportare i propri campioni e a lasciare lo strumento secondo le istruzioni che troverà nel laboratorio HRGCMS ed il laboratorio in perfetto ordine e pulizia.


Allegato A

Elenco abilitati all’uso self-service laboratorio FTICRMS

  • DOTT.SSA    Giuliana BIANCO
  • PROF.           Sabino A. BUFO
  • DOTT.SSA    Laura SCRANO

 

Elenco abilitati all’uso self-service laboratorio HRGCMS

  • DOTT.SSA    Giuliana BIANCO
  • PROF.           Maurizio D’AURIA
  • DOTT.           Rocco RACIOPPI

* L’abilitazione si consegue previo addestramento e successiva verifica delle acquisite capacità da parte di un’apposita commissione formata dal Responsabile di Area, dal Responsabile scientifico e dal Responsabile tecnico. Nell’allegato A si riportano i nomi degli utenti che sono stati abilitati nella fase d’avvio dei laboratori di spettrometria di massa.

 

UniversitÓ degli Studi della Basilicata - C.I.G.A.S. - Centro Interdipartimentale Grandi Attrezzature Scientifiche