Integrazione ...non diversa Università
Progetto per gli studenti diversamente abili dell'Università degli Studi della Basilicata

Cambia visualizzazione:
versione accessible



Aula "Il Giardino della Speranza"

L’università degli Studi della Basilicata – Servizio Disabilità- ha predisposto una serie di servizi a supporto degli studenti disabili iscritti, oltre a prestare attenzione all’esigenza di migliorare le condizioni di studio e di frequenza degli studenti disabili presenti nell'Ateneo.
 Tale finalità viene perseguita attraverso l’elaborazione e l’attuazione di un Progetto che prevede un complesso di interventi destinati a una migliore integrazione degli studenti disabili nell’Ateneo Lucano, ossia alla rimozione degli ostacoli, di qualunque natura, che si frappongono fra le persone disabili e la vita universitaria in tutte le sue articolazioni, allo scopo di favorire l’esercizio del diritto alla partecipazione attiva in condizione di totale uguaglianza, in accordo con i principi sanciti dalla legge 17/99 in materia di “assistenza, integrazione sociale e diritti delle persone handicappate", e tenendo conto dell’art. 3 della Costituzione della Repubblica Italiana secondo cui “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”; e dell’art. 34 della Costituzione che sancisce “la scuola è aperta a tutti e i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi”.
Fatta questa premessa, il “Giardino della Speranza”, inaugurata il 20 settembre 2011, è un’aula multimediale allestita nell’ambito delle attività del Servizio Disabilità dell’Ateneo Lucano. La sua realizzazione rappresenta un importante risultato per l’Ateneo e, pur essendo a disposizione di tutti, nasce principalmente dall’esigenza di offrire agli studenti disabili opportunità per lo studio, consentendo loro la piena  partecipazione alle attività didattiche con l’ausilio di appositi strumenti.  Il nome dell’aula è stato scelto in omaggio all’omonimo corto “The Garden of Hope” del regista lucano Antonello Faretta ed interpretato dal jazzista Marco Lopomo. Il corto, che ha ricevuto il premio come Miglior Film al FrontDoc di Aosta “per l’efficacia e la delicatezza nel trattare il tema della malattia e nel raccontare l’intimità del protagonista senza cadere nella banalità e giocando con elementi simbolici”, si propone come un inno alla vita, nonché portatore di un forte messaggio di speranza.
Adiacente ai laboratori del CISIT del Campus di Macchia Romana (edificio 3D), il Giardino della Speranza è dotata di venti postazioni informatiche utilizzabili dai disabili motori e dotate di attrezzature e software specifici per ipovedenti e sordi quali, sintetizzatori vocali, lavagne interattive, ingranditori ottici, registratori vocali digitali e impianti audio video.
Inoltre, al fine di rendere disponibili servizi e strutture per la realizzazione di progetti minimi di alfabetizzazione in un percorso di integrazione e reale applicazione dei principi di uguaglianza e solidarietà anche a giovani disabili inseriti nei percorsi riabilitativi della struttura che, a causa della specificità del loro handicap, non potranno accedere all’istruzione universitaria, il CISD ( Comitato per l’integrazione degli studenti diversamente abili) ha proposto un protocollo d’intesa con l’Associazione Italiana assistenti Spastici.
A tal proposito, l’Università degli Studi della Basilicata ha approvato l’attivazione di un corso di “Informatica di Base” per i diplomati disabili, essendo per loro l’uso di un computer molto significativo poiché questa conoscenza consente loro di usare numerosi e specifici strumenti sia hardware che software che li coadiuvino nella loro vita quotidiana. Per la realizzazione del corso, è stata resa disponibile l’aula Il Giardino della Speranza.
Lo scopo di questa iniziativa è quello di raggiungere e contattare potenziali studenti disabili e riuscire a  trasmettere un messaggio di rinnovata attenzione del nostro ateneo alle loro esigenze, promuovendo azioni e progettando eventi che tendano ad una sostanziale riqualificazione del servizio. La nostra Università possiede le potenzialità non solo per supportare studenti attualmente già iscritti ma per promuovere nuove iniziative.

Cerca nel sito

iscriviti alla newsletter

www.bet365.com best odds.

Look revie here - Online betting full information by artbetting.net
Reviw on bokmaker Number 1 in uk w.artbetting.net William Hill
Full Reviw on best bokmaker - Ladbrokes l.artbetting.net full information