Dott. Antonio Lerro

Antonio Lerro è ricercatore per il settore scientifico-disciplinare ING-IND/35 – Ingegneria Economico-Gestionale – e titolare dell’insegnamento di Management dell’Innovazione Tecnologica.

presso il Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia (DiMIE) dell’Università degli Studi della Basilicata.

 

I suoi interessi di ricerca vertono principalmente sulle tematiche dell’economia e della gestione dell’innovazione sia delle imprese che dei sistemi territoriali, in primis regionali e distrettuali.  Le aree di ricerca in questione sono state declinate e contestualizzate in diversi ambiti settoriali, legati sia al mondo manifatturiero che dei servizi, e nello specifico al sistema legno-arredamento, al settore automotive, al settore dell’energia e in particolare delle energie rinnovabili, alla sanità, alle imprese sociali. Grande attenzione è stata altresì posta al ruolo ed alla rilevanza della gestione strategica dei beni e delle risorse cognitive – ed alla relativa valutazione e misurazione – per l’innovazione, lo sviluppo e la capacità di creazione del valore dei sistemi territoriali, in  particolare dei sistemi regionali

 

E’ autore e co-autore di oltre settanta pubblicazioni, tra cui articoli a convegni, a libri ed a riviste a diffusione nazionale ed internazionale, nonché di vari rapporti di ricerca a diffusione nazionale, tra cui in particolare gli studi sul Distretto Industriale del Mobile Imbottito di Matera-Bari ed il Programma di Sviluppo del Distretto Produttivo Legno Arredo della Regione Puglia coordinato da Confindustria Bari. I suoi lavori sono stati pubblicati su riviste scientifiche a diffusione internazionale peer-review  quali, tra le altre, International Journal of Innovation Management, Knowledge Management Research & Practice, Journal of Knowledge Management, Journal of Intellectual Capital, Measuring Business Excellence, International Journal of Knowledge-Based Development, The journal of information and knowledge management systems – VINE, International Journal of Learning and Intellectual Capital, International Journal of Management and Enterprise Development, International Journal of Strategic Change Management, International Journal of Innovation and Regional Development.

Più recentemente, in estensione ed integrazione delle attività di ricerca citate, gli interessi scientifici si sono focalizzati e si stanno sviluppando, sul lato “impresa”, sul tema dell’innovazione dei modelli di business per il miglioramento delle prestazioni organizzative e per la capacità di creazione di valore sostenibile, mentre sul lato “sistemi territoriali”, l’interesse scientifico si sta ponendo sulle aree dell’imprenditorialità creativity and culture-driven, dei nuovi eco-sistemi regionali per l’innovazione, delle Smart Cities e delle Smart Regions e delle relative strategie e processi di specializzazione intelligente. 

 

Antonio ha conseguito il Dottorato di Ricerca presso l’Università degli Studi di San Marino e la laurea in Economia Aziendale presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Ha avuto incarichi di ricerca ufficiali (fellowship) presso atenei e istituiti di ricerca esteri di alta qualificazione, in particolare presso il Centre for Business Performance della Cranfield School of Management, Cranfield University, presso il Centre for International Competitiveness della School of Management della University of Wales Institute Cardiff (UWIC), e presso l’Innovation Insights Hub della University of Arts London, tutti in Gran Bretagna. nonchè con l’Università del Salento e con l’Università degli Studi “Roma Tre”. Ha collaborato anche con l’Intellectual Assets Center di Glasgow – centro di ricerca e trasferimento tecnologico scozzese – in varie attività di supervisione scientifica, valutazione e trasferimento di metodologie e strumenti gestionali legati alla valorizzazione del capitale intellettuale delle organizzazioni ed ha svolto specifica attività di ricerca e di supporto operativo nell’ambito del progetto “VIA for Renewable Energy Sector Companies in the Scottish Highlands and Islands”.

La sua formazione ed esperienza universitaria, unita alle abilità operative e professionali maturate in Italia e all’estero, gli ha permesso inoltre di sviluppare capacità progettuali ed organizzativo-gestionali in relazione allo sviluppo ed alla candidatura di bandi di interesse locale, nazionale ed internazionale. E’ stato componente del gruppo di ricerca operante sul progetto PRIN 2007 – Programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale – sul tema dei “Modelli di valutazione e gestione del capitale intellettuale per le dinamiche di creazione del valore e analisi dell’impatto sulle prestazioni aziendali: implicazioni strategiche e gestionali. Il caso delle organizzazioni sanitarie”, coordinato dall’Università degli Studi della Basilicata e sviluppato con le unità operative del Politecnico di Milano e dell’Università degli Studi di Bologna ed attualmente è responsabile scientifico per l’Università di Basilicata per il progetto internazionale “Creative Lenses” a valere sulla linea “Creative Europe 2014”.

 

Antonio ha altresì sviluppato attività formativa nell’ambito di corsi Master e in corsi di dottorato, nonchè in corsi executive in organizzazioni pubbliche e private. Si occupa anche di trasferimento dei risultati della ricerca alle imprese – svolgendo in particolare attività di progettazione, sviluppo e supervisione scientifica di metodologie e di strumenti gestionali principalmente per piccole e medie imprese (PMI) legate alle tematiche suddette. Ha maturato inoltre spiccate capacità organizzativo-gestionali di complesse iniziative convegnistiche in campo scientifico ed accademico di rilevante spessore internazionale. Dal 2007 è componente del comitato organizzatore dell’International Forum of Knowledge Assets Dynamics (IFKAD), di cui è stato anche Chief Coordinator per diverse edizioni.

[tailor_gallery ids=”412″ layout=”list” items_per_row=”2″ autoplay_speed=”3000″ dots=”1″ thumbnails=”1″ image_link=”none” image_size=”thumbnail” class=”tailor-590aecb46ea7d”][/tailor_gallery]