PER IL PROF. MARIO TORELLI

La Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera dell’Università degli Studi della Basilicata con profondo dolore e con vera gratitudine per il grande contributo apportato all’archeologia italiana nella sua dimensione internazionale, a nome di tutto il corpo docente e degli allievi saluta il grande Maestro, Mario Torelli, improvvisamente scomparso lunedì 15 settembre 2020. Molti suoi allievi hanno portato lustro alla Scuola di Specializzazione di Matera come discenti e come docenti e lui stesso ha onorato con la sua presenza molte conferenze e convegni organizzati dalla Scuola.

Accademico dei Lincei dal 2011 e Premio Balzan 2014 per l’Archeologia classica, ha avuto molteplici riconoscimenti come Socio Ordinario dell'Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici (dal 1965), Correspondierende Mitglieder del Deutsches Archäologisches Institut (dal 1965), Honorary Member della British School at Rome (dal 1997), Honorary Member dell'American Institute of Archaeology (dal 1998), Socio Nazionale non residente dell'Accademia delle Scienze di Torino (dal 2003); Socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei (dal 2011) e de la Real Academia de Belas Artes di Malaga. E’ stato cittadino onorario delle città di Cortona, Pompei, Tarquinia, Nocera Inferiore.

Le sue ricerche, le sue importanti scoperte, la sua attività come curatore di grandi mostre e la sua vita accademica in diverse università italiane e straniere hanno motivato generazioni di studenti e accompagnato molti allievi nelle loro importanti carriere. I suoi studi sul mondo greco, etrusco e romano, segnati da una visione fortemente critica che integrava il dato archeologico con le fonti, l’economia, l’artigianato artistico e la storia nelle sue dimensioni istituzionali, politiche ed economiche, costituiscono un punto di riferimento fondamentale per il mondo antico.

Mancherà molto a tutti.

 

Francesca Sogliani, Dimitris Roubis, Massimo Osanna, Aldo Corcella, Maria Luisa Marchi, Angelo Bottini, Stéphane Verger, Maria Chiara Monaco, Alessandro D’Alessio, Marco Bettelli, Diego Elia, Valeria Meirano, Roberto Goffredo, Tonia Giammatteo.

Conferenze e Seminari giugno 2020

Salve naviganti!
Anche nel mese di giugno la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici organizza webinar con ospiti d'eccezione, per discutere di patrimonio archeologico attraverso ricerche e scavi e della professione di archeologo.
Partecipare è molto semplice!
Se avete un account Unibas basta iscrivervi alla classroom con il seguente codice: pf26mxu
Per gli esterni, inviateci una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e vi inviteremo noi!

Prossimi appuntamenti:
Giovedì, 4 giugno ore 17:30 "The necropoleis of Ambracia in Northwestern Greece:spatial organization and burial customs", relatore Anthi Angeli, Eforeia alle Antichità di Preveza (Epiro-Grecia).

Sabato, 6 giugno ore 11:30 "Archeologia preventiva e nuovo codice dei contratti: evoluzione della normativa e adempimenti per i professionisti", relatore Alessandro Garrisi, Presidente Associazione Nazionale Archeologi.

Conferenza aprile 2020

Conferenze del Giovedì e Seminari web edition

Viste le misure dell'ultimo DPCM, le conferenze e i seminari organizzati dalla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera si svolgeranno online, attraverso la piattaforma google (GSuite).
La partecipazione è come sempre aperta a tutti, basta seguire queste semplici indicazioni:
-Se avete un account Unibas, iscrivetevi al corso (su classroom) digitando il seguente codice: pf26mxu
-Se siete esterni all'Unibas, inviateci una mail a: info.ssb Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e vi inviteremo noi! (fino ad esaurimento posti)

Prossimi appuntamenti:
-Giovedì, 23 aprile ore 14:45- Angelo Bottini (già Mibact), Alle origini di Metaponto: i dati dalla necropoli di fondo Giacovelli.
-Giovedì, 23 aprile ore 17:30- Eurydice Kefalidou (National and Kapodistrian University of Athens), Keep your eyes open. The shape and the iconography of greek vases.

#acasaconlacultura
#archeologiacasatua
#unitimadistanti
#ssba

 

 

Conferenze e Seminari su Archeologia e mondo del lavoro maggio 2020

Visto il successo del mese scorso, abbiamo deciso di tornare a parlare di patrimonio archeologico, di studi e ricerche sugli insediamenti, sulla viabilità e sulle tecniche costruttive dall'età antica al medioevo, grazie ad ospiti d'eccezione, ma RESTANDO A CASA!

La Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera inoltre, ha organizzato in collaborazione con l'Associazione Nazionale Archeologi alcuni incontri formativi sulla professione di archeologo.
Due appuntamenti dedicati ad approfondire le principali norme che regolano l'accesso alla professione, i criteri di competenza, le mansioni sui cantieri e tutto ciò che riguarda l'archeologia preventiva.
Gli incontri sono accessibili a tutti.
Per gli iscritti Unibas (piattaforma GSuite, classroom, codice corso: pf26mxu).
Coloro che non hanno un account unibas possono inviarci una richiesta, scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Prossimi appuntamenti:
Sabato, 16 maggio ore 11:30 "Archeologi in Italia: professione e formazione nella normativa nazionale (L. 110/2014 e DM 244/2019)", relatore dott. Alessandro Garrisi, presidente nazionale ANA

Sabato, 6 giugno ore 11:30 “Archeologia Preventiva e nuovo Codice dei Contratti: evoluzione della normativa e adempimenti per i professionisti”, relatore dott. Alessandro Garrisi, presidente nazionale ANA

Vi aspettiamo numerosi!


La formula è la stessa del mese precedente.
Se avete un account Unibas basta iscriversi alla classroom con il codice pf26mxu.
Se invece siete esterni, inviateci una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e vi inviteremo noi!

 

Emergenza COVID19. Didattica a distanza

L’Università degli Studi della Basilicata sta attivando le procedure per l’erogazione della didattica a distanza in relazione a quanto richiesto dal Ministro dell’Università e della Ricerca (nota del 5 marzo 2020) e quanto riportato nella e-mail condivisa con la Comunità Universitaria in data 4 marzo 2020 e successiva circolare della Rettrice in data 10 marzo 2020.
Si evidenzia che la metodologia adottata in questa circostanza di emergenza consiste nel fornire indicazioni circa l'utilizzo di strumenti già disponibili, semplici ed intuitivi. L’Ateneo dispone di piattaforme per la didattica a distanza, quali Moodle e Google G-Suite for Education. I docenti sono invitati ad utilizzare gli strumenti che ritengono più opportuni in relazione alle specifiche esigenze didattiche. Tuttavia, per supportare l’erogazione dell’attività di didattica a distanza, che può ritersi in una fase sperimentale, è stato costituito un gruppo di lavoro, la cui composizione è disponibile cliccando su "Elenco referenti di struttura per erogazione didattica in modalità telematica",  con l’obiettivo di individuare, per ciascuna tipologia di insegnamento e relativa numerosità di studenti iscritti, la modalità più adeguata di erogazione fra le seguenti possibilità, da non ritenersi esclusive:

  1. Condivisione di materiali didattici non audiovisivi online (es: dispense, presentazioni ppt etc)
  2. Condivisione di materiali didattici audiovisivi online (es videoregistrazioni integrate nella presentazione ppt)
  3. Lezioni tenute in modalità live streaming
  4. Lezioni tenute in modalità videoconferenza

Ai seguenti link:

Per approfondimenti accedere al link del sito web Unibas:

Login Form

Cerca