Santa Maria D'Anglona

  • Stampa

Direzione Scientifica: Dimitris Roubis

Dal 2016 la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera (Università degli Studi della Basilicata) ha avviato un progetto di scavo a Santa Maria D’Anglona (Tursi). L’indagine ha interessato l’estrema zona occidentale della collina, un’area emergente rispetto al resto del plateau collinare, dove è stato possibile verificare l’esistenza di un fortilizio di età medievale, composto sul lato est da un muro difensivo e da una torre di avvistamento con una cisterna sottostante. Lo scavo, inoltre, ha avuto come obiettivo quello di definire anche in altri settori l’articolazione planimetrica dell’intero complesso fortificato.